Benessere

I benefici del caffè sull’organismo

I benefici del caffè sull'organismo

Il caffè è parte integrante delle giornate di milioni di italiani. Irrinunciabile soprattutto appena svegli, prima di andare a lavoro o di affrontare una giornata lunga ed estenuante. Il caffè è, da sempre, anche un elemento di socializzazione e ogni italiano ne consuma, mediamente, due tazzine al giorno.

Ma quali sono i suoi effetti? Considerando i consumi indicati, i benefici superano, di gran lunga, i i rischi. Numerosi studi scientifici hanno, infatti, dimostrato gli effetti positivi derivanti dal consumo di questa bevanda.

Bere 4-5 tazze di caffè ogni giorno (se si è in condizioni di buona salute) aiuta a ridurre il pericolo di comparsa di molte malattie croniche (bisogna escludere alcuni periodi della vita delle donne, ovvero gravidanza e allattamento).

I benefici della caffeina sulla salute

È risaputo che il caffè contiene, al suo interno, un ingrediente principale: la caffeina. Numerosi studi effettuati da epidemiologi e nutrizionisti hanno evidenziato gli effetti sulla salute legati al consumo del caffè (principalmente collegati all’effetto della caffeina).

Il caffè è molto ricco di antiossidanti che riescono a stimolare il sistema nervoso centrale. Il suo consumo ideale non deve eccedere le 4-5 tazzine al giorno. Questa media non espone a nessun rischio e permette di non superare la sicura soglia, per le persone adulte, di 400 milligrammi di caffeina giornaliera.

Il discorso cambia per le donne incinte e per chi segue particolari terapie farmacologiche. In quest’ultimo caso, la caffeina potrebbe restare nell’organismo per un tempo superiore e avere delle ripercussioni sul metabolismo di alcune molecole.

I benefici per il cervello e il cuore

I consumatori di caffè, soprattutto in Italia, sono milioni. Questo ha portato anche all’aumento delle vendite di questo prodotto e di siti specializzati dedicati agli amanti del caffè, come www.oggicaffe.com, che consigliano le migliori tipologie di caffè e accessori per tutti i gusti e le esigenze.

Il consumo di caffè avviene soprattutto a inizio giornata, come ricarica per affrontare le dure ore lavorative o di studio, o durante altri momenti per trovare le energie necessarie ad arrivare fino a sera. Infatti, queste caratteristiche energizzanti della caffeina (da 40 a 300 milligrammi) sono state provate da diversi studi che hanno dimostrato come riesca a ridurre l’affaticamento e aumenti i livelli di attenzione.

Naturalmente, bisogna stare attenti a non pensare che un maggiore apporto di caffè, oltre le dosi consigliate, possa sostituire le normali ore di sonno. La caffeina, quindi, svolge anche una funzione analgesica sul sistema nervoso centrale, che può essere un supporto in caso di assunzione di antidolorifici.

Inoltre, il consumo costante di caffè permette di sviluppare una sorta di tolleranza che permette di ridurre i rischi di ipertensione dovuti all’assunzione di questa bevanda. Questo significa che non c’è alcun divieto di assumere caffè per chi soffre di pressione alta. Infine, bere caffè non fa crescere il pericolo di contrarre malattie che riguardano la fibrillazione atriale, le coronarie o ictus cerebrale.

Il caffè aiuta a prevenire le malattie croniche

Consumare caffè, anche decaffeinato, riduce il rischio di contrarre malattie croniche. Sono tanti gli studi a supporto di questa affermazione. È stato rilevato come l’assunzione costante tra le due e le cinque tazzine di caffè contribuisca a prevenire questi problemi di salute.

Uno dei casi maggiormente rilevato è stato la minore incidenza del diabete di tipo 2 in chi assume le suddette quantità di caffè. Questo è dovuto ad alcuni effetti della caffeina che riduce l’appetito, apporta energia e aiuta a gestire il peso corporeo. È importante precisare che questi benefici arrivano solo se si assume caffeina da caffè o tè senza aggiunta di zucchero (da escludere, quindi, la caffeina contenuta negli energy drink pieni di zuccheri aggiunti).

Abbiamo visto come il caffè, una delle bevande più consumate al mondo, apporti numerosi benefici all’organismo, alla salute e al benessere fisico. Questi effetti positivi sono stati confermati da numerosi studi scientifici. Inoltre, il caffè è anche un’ottima fonte di sostanze nutritive come Vitamina B2, B3, B5 e manganese, oltre che potassio e magnesio.