Recensioni

Test degli auricolari Microsoft Surface Earbuds: un eccellente primo modello

Test degli auricolari Microsoft Surface Earbuds un eccellente primo modello

Gli auricolari di superficie di Microsoft sono finalmente entrati nel mercato altamente competitivo degli auricolari senza fili. I primi auricolari Microsoft costano 219,99 euro e offrono 8 ore di durata della batteria con una sola carica, una buona qualità audio e strumenti di grande produttività.

Ma per tutte le cose buone, il mercato affollato potrebbe essere fatale. Al giorno d’oggi ci si aspetta di avere un sistema attivo di cancellazione del rumore e un’applicazione aggiuntiva completa.

Ma se sei un appassionato di Microsoft, Surface Buds merita la tua attenzione, come vedremo nel resto di questo test.

Nella scatola :

  • Due auricolari di superficie, custodia di ricarica
  • 3 coppie di punte in silicone (misure S/M/L)
  • Cavo da USB-C a USB-A
  • Guida rapida
  • Documentazione di sicurezza e garanzia

Auricolari di superficie: design

Quando apro la scatola di ricarica degli auricolari di superficie, quelli grandi e rotondi e il coperchio sembrano Wall-E. La maggior parte degli auricolari sono realizzati in plastica grigio chiaro (ghiacciaio). La parte superiore del tondo è lucida mentre la base è opaca.

Direttamente sotto il tondo c’è una sottile griglia che nasconde due microfoni e un paio di connettori magnetici con una punta in silicone morbido al tatto alla fine. Troverete un’altra griglia all’estremità stretta della punta che protegge i conduttori. Come la maggior parte degli auricolari di fascia alta, gli auricolari di superficie sono classificati IPX4, il che significa che sono resistenti all’acqua.

La scatola di ricarica ha l’aspetto di un grande portapillole ed è fatta della stessa plastica lucida della parte superiore delle cuffie. Sulla parte superiore del coperchio è impresso il logo Microsoft grigio scuro. Troverete una porta USB Type-C sul retro e un pulsante di accoppiamento sotto.

Con un diametro di 19,9 mm, gli auricolari di superficie sono probabilmente gli auricolari senza fili più larghi che abbia mai usato. Sono più grandi e più pesanti (7,2 g) rispetto agli AirPods Pro, o ai recenti OnePlus Buds che ho potuto testare. Anche la scatola di ricarica degli auricolari di superficie è più grande, misura 75 x 33,2 x 25 mm, rispetto a quella degli AirPods Pro.

Purtroppo, è un peccato che Microsoft non abbia aggiunto altri colori per i suoi auricolari. In effetti, l’azienda avrebbe potuto utilizzare alcuni dei colori della sua gamma Surface e diverse tastiere Type Cover.

Forma e comfort

Gli auricolari di superficie non sono le cuffie wireless più belle che abbia mai avuto a portata di mano, ma dannazione, sono molto comode. È comodo come l’AirPods Pro? Questo dipenderà dalla tua affinità con questi auricolari, ma francamente sono tra i più comodi che abbia mai avuto nelle mie orecchie.

La prima cosa che mi piace degli auricolari di superficie è che non devo giocare a twister per farli entrare nelle orecchie. Invece, li ho semplicemente messi in posizione e i grandi tappi per le orecchie in silicone si adattano perfettamente a quattro punti dell’orecchio. Mi sono subito dimenticato di indossarli, anche dopo aver ascoltato la musica per un lungo viaggio di due ore.

Auricolari di superficie: configurazione e controlli

Gli auricolari di superficie sono pronti per il collegamento non appena si apre il coperchio. Nel momento in cui ho messo gli auricolari nelle orecchie, una voce femminile ha gentilmente accennato che erano pronti per essere accoppiati, chiedendo di andare al menu Bluetooth e selezionare gli auricolari. Una volta fatto, ho avuto la notizia che gli auricolari di superficie e il libro di superficie 3 erano perfettamente collegati.

Se si possiede un Surface PC, la tecnologia Swift Pair negli auricolari si accende e consente di effettuare l’accoppiamento quasi istantaneamente, che i proprietari di dispositivi iOS e macOS apprezzano con gli AirPods Pro. Gli auricolari di superficie possono essere accoppiati ad un massimo di 7 dispositivi, ma può esserci un solo collegamento attivo alla volta.

Questa limitazione dell’accoppiamento attivo è molto frustrante in quanto impedisce agli utenti di passare senza sforzo dall’uso dello smartphone alle videoconferenze su PC. Gli utenti devono invece forzare la disconnessione (disabilitare il Bluetooth) da un dispositivo, connettersi all’altro e sperare che tutto funzioni. A volte funziona, a volte no. Anche se è fastidioso, è esattamente così che funziona il Bluetooth, e non so come Microsoft possa risolvere questo problema, ma vorrei che potesse farlo.

Un grande magazzino molto popolare

Naturalmente, tutto questo spazio in più è utile. Scherzi a parte, i grandi auricolari rotondi sugli auricolari di superficie vi danno un sacco di spazio per inserire comandi tattili. Sull’auricolare a destra, ho alzato e abbassato il volume facendo scorrere l’auricolare verso l’alto o verso il basso e ho riprodotto/interrotto la musica o le chiamate con risposta/terminata toccando due volte velocemente. Un lungo tap chiama il tuo PDA. Se avete bisogno di saltare i binari, fate scorrere il dito in avanti o indietro sull’auricolare sinistro.

In pratica, i controlli sono quasi infallibili perché le mie dita avevano molto spazio per manovrare e le cuffie sono abbastanza indulgenti. Se non siete sicuri di toccare il punto giusto degli auricolari, sentirete un leggero clic quando attiverete un gesto.

Sorprendentemente, Microsoft non ha aggiunto una funzione di pausa automatica che arresta la musica quando si toglie un auricolare dall’orecchio. Si tratta di una strana omissione, in quanto questa caratteristica era prevista su un paio di cuffie di fascia alta.

Microsoft 365, il grande vantaggio

Hai l’ufficio 365 in cuffia! Ammetto che non sapevo che avrei trovato utile in Office andare con le cuffie, ma l’esperienza è piuttosto divertente. Guardare Microsoft Word fare dettature attraverso le cuffie è stata una rivelazione. La dettatura vera e propria è stata veloce e molto accurata. Naturalmente ho dovuto correggere alcuni errori grammaticali, ma scrivere articoli a voce è stata una grande esperienza. Per gli utenti di Outlook, Surface Earbuds può anche leggere le vostre e-mail.

Nel complesso, le caratteristiche sono piuttosto interessanti se si è un utilizzatore abituale dell’ecosistema Office 365.

Applicazione degli auricolari di superficie

Non si può avere un set di cuffie veramente senza fili senza un’applicazione complementare. Ecco perché Microsoft offre l’applicazione gratuita Surface Audio (Android, iOS) che, se abbinata alle cuffie, permette di riprodurre alcuni video di apprendimento. Quando tutto questo è fatto, si ha accesso ad alcune funzioni.

Anche se esiste una sezione per la personalizzazione e il controllo dei dispositivi, è possibile modificare il nome delle cuffie e la lingua predefinita solo nel primo caso, e attivare e disattivare i comandi a sfioramento nel secondo. Sarebbe stato bello avere la possibilità di cambiare i gesti tattili. C’è un equalizzatore che fornisce cinque preset (Flat, Classic, Jazz, Pop e Rock), ma non è possibile creare impostazioni personalizzate.

Manca qualcos’altro? Una funzione “Trova i miei auricolari” che può tornare utile se sei il tipo da smarrire i tuoi articoli. Inoltre, per qualche motivo, non è possibile vedere la durata della batteria della scatola di ricarica che li accompagna.

Auricolari di superficie: Qualità audio

Microsoft ha il dono di offrire una qualità del suono impressionante con poco hardware. Basta guardare la gamma PC Surface per vedere che sa come ottenere una grande qualità del suono e potenza con un piccolo altoparlante. Questo talento audio si traduce bene nei suoi auricolari di superficie.

Sono i migliori sul mercato? Non lo so, c’è molta soggettività in questa affermazione. E poiché questi auricolari non si inseriscono nel canale uditivo, il volume e i bassi non saranno così intensi come alcune delle altre opzioni. Quello che posso dirvi è che penso che suonino bene.

Il suono è nitido e dinamico, ma è comunque molto piacevole, ed è in una gamma molto media in termini di potenza. Come detto sopra, usando l’equalizzatore vi consiglio di aumentare un po’ il basso se preferite un’esperienza di basso più ricca.

Come ho detto prima, non c’è assolutamente alcuna capacità di riduzione del rumore. Microsoft soddisferà questa esigenza con le cuffie Surface Headphones 2, ma gli auricolari Surface Earbuds hanno uno scopo diverso. Microsoft ritiene che possano essere utilizzati tutto il giorno in ufficio o a casa, dove il rumore di fondo non è un problema.

Anche i microfoni sono particolarmente efficaci. Non è ovvio che Microsoft eccelle in questo caso rispetto alla concorrenza, ma non è nemmeno in ritardo.

Auricolari di superficie: autonomia

Per la batteria, Microsoft promette 8 ore di utilizzo per ogni carica, con due ricariche aggiuntive grazie alla scatola in dotazione, ovvero 24 ore. Ho indossato queste cuffie per quasi 3 ore ascoltando musica, poi 2 ore giocando a Call Of Duty, e anche dopo, le cuffie avevano ancora il 43% di autonomia. In altre parole, siamo molto vicini alla stima fatta da Microsoft.

Lasciandoli nella scatola per 10 minuti, si guadagna 1 ora di utilizzo extra, che è un vero vantaggio.

Si noti che l’auricolare destro tende ad avere una percentuale di batteria inferiore a quello sinistro. Questo comportamento è probabilmente dovuto al fatto che quello giusto è il “padrone”, ed è quindi più usato.

Auricolari di superficie: verdetto

Con questa prima generazione di cuffie veramente wireless, Microsoft ha dimostrato di poter creare cuffie impressionanti e competitive in un mercato sempre più saturo. Mentre gli auricolari di superficie hanno un aspetto diverso, con un design audace, si distinguono dalla concorrenza.

Dove gli auricolari di superficie prendono il comando è nel comfort, nella portata e nella qualità audio. Microsoft intende farvele indossare tutto il giorno e questo obiettivo è stato raggiunto. Ma se la qualità audio e la durata della batteria sono eccellenti, è il prezzo rispetto alle caratteristiche che rendono gli auricolari Surface Earbuds un prodotto difficile da vendere. Senza la ricarica senza fili per la custodia che viene fornita con loro, senza la possibilità di vedere quanta batteria è rimasta nella custodia, senza rilevamento in-ear, senza cancellazione attiva del rumore, il prezzo di 220 euro è difficile da giustificare.

Per ora, gli auricolari di superficie sono un’ottima scelta per chi è profondamente investito nell’ecosistema Microsoft.