25/09/2022
L'autofinanziamento in economia aziendale cos'è?

L’autofinanziamento in economia aziendale cos’è?

La gestione di ogni azienda implica la conoscenza di numerosi aspetti, fra i quali i sistemi per poter ridurre i debiti. A questo riguardo di parla di autofinanziamento, da calcolare con una certa precisione per poter compiere scelte ponderate in merito ai costi da sostenere.

Qualsiasi imprenditore necessita di risorse per poter fronteggiare imprevisti e provvedere al pagamento delle spese fissi. Oltre al capitale interno, ovvero ai conferimento dei soci, c’è quello esterno concesso dalle finanziarie e dalle banche. Proprio quest’ultimo rappresenta la maggiore fonte di preoccupazione ed espone al continuo rischio del sovraindebitamento.

Stretegie finanziarie efficaci

L’utofinanziamento non è altro che una delle più importanti strategie a cui ogni azienda dovrà prestare attenzione al fine di evitare il ricorso a forme di credito esterne. Sono davvero pochi gli imprenditori che conoscono a fondo i meccanismi alla base dell’autofinanziamento, grazie ai quali sarà possibile avere sempre risorse sufficienti far fronte a qualsiasi evenienza.

Diversamente da quello che si potrebbe pensare, l’utofinanziamento non riguarda solo il settore privato, ma interessa anche le pubbliche amministrazioni. Sfruttare questa strategia in ogni caso non vuol dire fare a meno di altri canali che generano liquidità, ma permette di ottimizzare gli ingressi di denaro al meglio, così da evitare inutili sprechi e investimenti poco proficui.

Qualsiasi azienda che sceglie di autofinanziarsi dovrà iniziare dai cicli di cassa virtuosi, i quali implicano il puntuale in casso dei clienti prima di provvedere al pagamento dei fornitori. Sarà poi determinante adattare i costi all’andamento degli incassi, in maniera da evitare carenze di liquidità che possono generare difficoltà finanziarie più o meno importanti.

Un occhio di riguardo meritano gli investimenti, i quali dovranno essere quanto più possibile diversificati. Non bisogna poi trascurare le analisi accurate del mercato prima di procedere con il lancio di un nuovo prodotto o servizio.

Instruzioni per calcolare l’autofinanziamento aziendale

Per poter operare il calcolo dell’autofinanziamento occorre prendere come punto di riferimento il margine operativo lordo, valore che esprime la capacità di un’azienda nel generare guadagni. Il dato si ricava dal conto economico, tenuto conto dei cicli di cassa, ovvero dei tempi entro i quali vengono riscossi i crediti e i pagamenti. Bisogna inoltre valutare le rotazioni del magazzino ed eventuali ammortamenti.

Il margine operativo lordo da solo non è sufficiente per poter effettuare un conteggio attendibile dell’autofinanziamento, per cui è determinante svolgere uno studio sulla capacità finanziaria dell’azienda. Ecco, quindi, che tornerà molto utile il rendiconto finanziario, strumento spesso poco sfruttato dagli imprenditori, ma che invece potrà fornire preziosi indicazioni.

Insomma, alla luce di quanto spiegato, la misurazione dell’autofinanziamento di un’azienda non è affatto semplice come si possa pensare e richiede competenze tecniche. Ecco perché è molto importante evitare il fai da te in mancanza di esperienze specifiche in questo settore. Cos’è l’autofinanziamento è spiegato sul sito giuseppedidomenico.com per poter avere un’idea più chiara e comprendere quali sono le variabili che entrano in gioco al fine di ottenere risultati precisi.

In conclusione

Le aziende che riescono ad autofinanziarsi sono oggi quelle più competitive e che hanno maggiori possibilità di crescita. Effettuando un calcolo accurato non si fa altro che aumentare in modo significativo la redditività nel breve e nel lungo periodo. Naturalmente il conteggio dell’autofinanziamento non può essere operato da chiunque e anche gli imprenditori più esperti potrebbero riscontrare delle difficoltà.

Il supporto di un esperto del settore diventa indispensabile per abbattere il rischio di errori. Bisogna poi considerare che il conteggio deve essere effettuato con una certa periodicità, in quanto le variabili che condizionano l’andamento economico delle imprese sono numerose e in costante cambiamento. In ogni caso con il giusto approccio si possono risolvere i problemi di liquidità.