Consigli

Guida al kit ricostruzione unghie professionale perfetto

Guida al kit ricostruzione unghie professionale perfetto

Procurarsi un kit ricostruzione unghie professionale completo (vedi su Aleas Cosmetics) oggi è semplice e veloce. È possibile trovarlo in internet, oppure presso i rivenditori autorizzati. Ogni operatrice può scegliere a seconda delle proprie necessità e dopo un’adeguata formazione grazie agli strumenti giusti ci si può esercitare immediatamente.
La box dell’onicotecnico sarà composta da specifici prodotti che cambiano a seconda della tecnica che si desidera eseguire.

Non possono mancare i prodotti per preparare l’unghia come il primer, la base, e le lime più idonee per creare l’estetica richiesta dal cliente. E ancora, colla per le tip, taglia tip, lampada UV, pennelli di dimensione varia, e sgrassante, per un finish perfetto sull’unghia.
Per fare un esempio chiaro, un kit ricostruzione unghie acrilico professionale conterrà strumenti differenti da un kit per la ricostruzione unghie in Acrygel.

Gel, acrilico o semipermanente?

Normalmente se si esclude lo smalto acrilico classico o l’acrilico ad immersione, tutte le altre manicure in comune hanno l’utilizzo della lampada UV o al LED, che comunemente viene chiamato “fornetto per le unghie”. Durantei propri acquisti è bene accertarsi che il forno incluso sia performante e di qualità.

Prima di cercare il proprio starter kit professionale ricostruzione unghie, bisogna identificare quale tipo di ricostruzione si desidera fare.
La ricostruzione è un trattamento estetico e in alcuni casi comprende anche la cura e il benessere dell’unghia, oltre che la bellezza. Questa attività estetica comprende la copertura o l’allungamento dell’unghia naturale con l’utilizzo di materiali e tecniche diverse tra loro. È possibile scegliere il kit di ricostruzione unghie tra gel, acrilico o semipermanente. Per capire che tipo di tecnica applicare è essenziale uno studio sulla materia attraverso un corso di formazione.

L’obiettivo finale sarà sempre lo stesso: unghie perfette per 4 settimane.
Per scegliere la tecnica più idonea, l’operatrice deve osservare il cliente. Poi sceglierà in base al tipo di unghia e anche alle necessità del cliente stesso.
Le principali tecniche sono essenzialmente tre.
Esiste la ricostruzione in acrilico, che prevede l’utilizzo di una resina acrilica da applicare sull’unghia.

Oppure si può optare per la ricostruzione delle unghie in Gel UV, o LED, che vede l’uso di un polimero sottoforma di gel, inodore, che si solidifica sotto i raggi della lampada, e in fine, si può optare per l’acrygel, facilmente rimodellatile o l’acrilico ad immersione. Quest’ultima metodologia è un sistema in tre passaggi che rinforza e ripara le unghie molto danneggiate, o che si spezzano facilmente.
Ogni kit per fare la ricostruzione unghie ha tutto l’occorrente per applicare la tecnica prescelta.
Chi si approccia a questo mondo non deve per forza cercare un kit completo, ma può inizialmente provare le varie tecniche e specializzarsi ad esempio in quella che preferisce, per poi ottimizzare il proprio acquisto.

Come si prepara l’unghia?

Qualsiasi sia il tipo di tecnica che si desidera usare e qualunque sia il kit per la ricostruzione unghie che si possiede, la preparazione dell’unghia ha degli step essenziali.
La preparazione dell’unghia è un momento essenziale, che facilita il lavoro.
Per prima cosa vanno disinfettate le mani, e poi si passa sull’unghia un prodotto per sgrassare la superficie. Qualsiasi kit per unghie professionale ne ha uno in dotazione.

Si deve procedere poi a dare la forma desiderata all’unghia, tramite una lima.
Con uno spingicuticole, si spingono e rimuovono le cuticole esposte, e se necessario si può usare un prodotto apposito per rimuoverle facilmente.
Con un buffer o una lima, si applica una leggera pressione per opacizzare la superficie dell’unghia e rimuovere lo strato lipidico e prepararla a ricevere il trattamento di bellezza.

Ora l’unghia è pronta per ricevere un primer. Anche questo prodotto è sempre presente nei migliori kit ricostruzione unghia. Questo è l’ultimo step della preparazione. Da questo punto in poi, la tecnica e l’estetica possono variare. La professionalità a questo punto si unirà alla creatività, allo stile del cliente, e sicuramente, alla moda del momento, perché sfociare unghie belle e forti, può diventare un vero e proprio accessorio fashion, che completa il proprio look.