04/12/2022
È possibile guadagnare con il proprio sito web?

È possibile guadagnare con il proprio sito web?

Una delle motivazioni principali per tanti di noi quando creiamo i propri siti Web è fare soldi. Tuttavia, molte persone commettono errori e finiscono per non fare mai soldi o fare una somma così piccola da non essere mai abbastanza per coprire le spese.

Prima di andare oltre, dovresti sapere che questo articolo riguarda come fare soldi da un sito web.

Questo non è il modo per avviare un’attività su Internet. Se stai già vendendo qualcosa su Internet o hai intenzione di vendere qualcosa sul tuo sito web, ci guadagnerai denaro, quindi non è un’idea intelligente provare questi altri metodi.

Avrai bisogno di pubblicità per guadagnare con il tuo sito web. Prima di insegnarti come ottenere pubblicità, ti spiego perché la maggior parte delle persone fallisce quando si tratta di fare soldi dal proprio sito web. Ci sono centinaia di siti web che lo fanno, e l’ho fatto io stesso in passato.

I siti web personali senza contenuti genuini sono di solito quelli che vanno male. Ci sono alcune informazioni sulla persona, ma il resto è costituito da banner pubblicitari, caselle di ricerca di Amazon.com e finestre popup. Non genererai mai denaro in questo modo perché (se le persone si prendono anche solo la briga di visitare il tuo sito) molto probabilmente se ne andranno prima che tutti gli annunci siano stati caricati.

Per guadagnare con il tuo sito web, avrai bisogno di alcuni sponsor di alta qualità e di un sito che le persone vogliano frequentare. Non hai bisogno di molti visitatori per fare soldi, ma più ne hai, più soldi farai. Quello che hai, tuttavia, è un sito che attirerà l’attenzione della gente e ha il potenziale per attirare altri visitatori.

Ci sono due metodi di base per attirare la pubblicità sul tuo sito web. Sono disponibili annunci sotto forma di banner e programmi di affiliazione. I banner pubblicitari sono abbastanza diffusi su Internet e sono molto semplici da ottenere per il tuo sito web. Pay-per-click (CPC) e pay-per-view (PPV) sono le due forme (CPM). Quando qualcuno clicca sul tuo banner, il pay per click ti pagherà dei soldi. Ogni volta che il banner viene caricato nel browser di qualcuno, il pay-per-view ti pagherà.

Il pay-per-view ovviamente ti farà guadagnare molti più soldi, ma purtroppo è disponibile solo per siti enormi. La pubblicità pay-per-click non ti farà guadagnare tanto quanto la pubblicità tradizionale, ma se riesci ad acquisire pubblicità ben mirata, dovresti ottenere molti clic. Molti marketer stanno iniziando a utilizzare banner pay-per-action (CPA), che sono simili agli schemi di affiliazione in quanto l’utente deve fare qualcosa sul sito dell’inserzionista (come iscriversi a una newsletter) per poter guadagnare denaro.

I programmi di affiliazione vengono generalmente utilizzati per promuovere un prodotto o un gruppo di prodotti sul tuo sito web (come una casella di ricerca di Amazon.com). Dopodiché, ti verrà pagata una parte delle vendite che guadagni. Questo è vantaggioso se hai un vasto pubblico che probabilmente acquisterà da un programma di affiliazione che stai promuovendo, poiché guadagnerai molto di più rispetto a un banner. Visita AssociatePrograms.com per un elenco di migliaia di programmi a cui aderire.

Dovrai indirizzare la tua pubblicità e avere solo pochi inserzionisti se vuoi fare soldi. Per indirizzare la tua pubblicità, intendo dire che dovresti avere inserzionisti collegati al tuo sito, come Microsoft su un sito di software per computer o collegamenti Amazon.com a libri pertinenti. Le aziende specializzate in banner pubblicitari esamineranno il tuo sito web e adatteranno la loro pubblicità di conseguenza.

Poiché hanno un pagamento minimo (in genere $25), dovresti avere solo pochi annunci. Non verrai pagato se non raggiungi questo numero, quindi concentrati su alcuni per assicurarti di essere pagato. Alcune aziende, come Commission Junction, operano come un’agenzia, consentendoti di guadagnare da una varietà di inserzionisti pur avendo tutti i tuoi guadagni depositati in un unico conto, il che è abbastanza conveniente.

Tieni presente che è improbabile che il tuo sito generi molte entrate. Sebbene i tuoi soldi possano coprire le spese di hosting web, è improbabile che tu possa vivere di questo a meno che il tuo sito non sia estremamente famoso o vendi un prodotto che tutti vogliono.

Ecco un esame di alcuni modi diversi per pagare la promozione.

Annunci in Banner

Il metodo più noto per pagare i visitatori aggiuntivi è tramite banner pubblicitari (e moduli equivalenti). Tuttavia, negli ultimi anni, questi banner hanno visto un leggero calo delle percentuali di clic, rendendoli meno efficaci. Comunque non  c’è da preoccuparsi più di tanto, ultimamente vengono creati nuovi banner interattivi e altri tipi di pubblicità, con percentuali di clic significativamente più elevate. Sebbene i banner pubblicitari tradizionali siano talvolta inefficaci, questi banner di “prossima generazione” hanno il potenziale per essere incredibilmente potenti.

Programmi per affiliati

I programmi di affiliazione, che esistono da molto tempo, sono un altro modo per generare più traffico. Questi sono programmi che pagano a coloro che gestiscono il sito, una commissione su qualsiasi vendita che ti riferiscono. I programmi di affiliazione sono ancora piuttosto popolari, nonostante il rallentamento della pubblicità su Internet, a causa del fatto che le aziende non pagano a meno che non creino davvero una transazione. Sebbene ciò consenta di risparmiare denaro sulla pubblicità, le commissioni di affiliazione possono intaccare il margine di profitto di un’azienda e le spese di installazione potrebbero essere considerevoli. Sebbene tu possa gestire il sistema da solo, l’adesione a una rete di grandi dimensioni come Comission Junction può costare fino a $ 2000 più una percentuale di ogni pagamento. Tuttavia, tutti i tracciamenti e i pagamenti saranno gestiti dalle principali reti.

I motori di ricerca pay-per-click (PPCE) sono motori di ricerca che addebitano una commissione per ogni clic, il più popolare di questi, ovviamente, Google Ads. (di cui qui trovi una guida utile).

Un nuovo modello di reddito è stato implementato da diversi motori di ricerca. Le persone vengono addebitate per il posizionamento nei motori di ricerca. I siti fanno un’offerta per quanto per visitatore il motore di ricerca li consegnerà. I siti vengono quindi ordinati in base a quanto pagano. Anche se questo sembra essere un metodo costoso per attirare le persone, in realtà è molto efficace. La società ha il controllo completo sulle parole chiave su cui fa offerte e sull’importo che offre. Per entrare tra i primi 5 in una ricerca, un’offerta media è di circa $ 0,30. Tuttavia, le offerte per alcuni termini popolari e posizioni migliori possono diventare incredibilmente costose, quindi normalmente è meglio accontentarsi di una posizione inferiore o di un termine di ricerca meno popolare. Il vantaggio di questa forma di promozione è che paghi il motore di ricerca solo se hai un visitatore, quindi non dovrai pagare se non ne ricevi nessuno.

Paga per l’inclusione

Il pagamento per l’inclusione è un altro approccio promozionale che sta guadagnando popolarità tra i motori di ricerca e le directory. Ciò implica che molti siti Web che prima accettavano contributi gratuiti ora addebitano una commissione. Il più famoso è Yahoo, che, sebbene accetti ancora invii gratuiti, aggiunge solo siti che hanno pagato la tassa di invio espresso di $ 199 su base molto infrequente. Sebbene questo possa sembrare un numero elevato, molti webmaster attesteranno che Yahoo è di gran lunga la migliore fonte di traffico per i siti Web e che vale la pena essere incluso nella directory. Altre directory e motori di ricerca accetteranno solo voci a pagamento; alcuni aggiungeranno gli invii a pagamento più velocemente degli invii gratuiti e alcuni garantiranno agli invii a pagamento elenchi superiori.

Fai SEO per migliorare il traffico organico

Un altro metodo che consente ai webmaster di guadaganre col proprio sito web, è quello di Fare SEO. A differenza della CPC, la SEO è un investimento che richiede tempo affinché porti i suoi frutti ma, a lungo andare, ha un ROI maggior rispetto ad altri metodi che consentono di guadagnare traffico. La SEO infatti influisce sul posizionamento del sito web sui motori di ricerca (Google in primis) per le parole chiave di riferimento. L’obbiettivo della SEO è quindi di portare il sito web nella prima pagina o addirittura la prima posizione dei risultati di Google, ottenendo quindi traffico “gratis”. Come spiegato, l’unico aspetto negativo della SEO è che un costo a investimento, e che quindi, almeno inizialmente, non genererà profitto. Il consiglio quindi è di focalizzarsi solo in un secondo momento e facendo attenzione a non farsi ingannare, spendendo cifre ingenti ma piuttosto, affidandosi a piattaforme SEO come backlink-boss che hanno un costo legittimo.

Pubblicità per i termini di ricerca

Questo, come le altre due tecniche, è uno strumento per i motori di ricerca. La maggior parte dei motori di ricerca visualizzerà annunci in base alla frase di ricerca inserita. Se fossi un commerciante di computer, ad esempio, il tuo annuncio verrebbe visualizzato nella ricerca di “software per computer”, ma non per “riparazioni di televisori”.

Questo è un ottimo modo per aumentare la percentuale di clic, che è particolarmente cruciale perché la maggior parte di questi sistemi si basa su pay-for-view piuttosto che su pay-per-click. Sono, tuttavia, incredibilmente convenienti e un approccio fantastico per lanciare una campagna pubblicitaria di media scala.

Come puoi vedere da questo Articolo (ne abbiamo parlato all’inizio), pagare per promuovere il tuo sito Web sta diventando sempre più cruciale per attirare un numero enorme di visitatori, ed è quindi forse il metodo più efficace nel corto termine.