Business

Come realizzare un spot radiofonico efficace

Come realizzare un spot radiofonico efficace

Sostanzialmente, chiunque sa che cos’è uno spot radiofonico. Non tutti, però, sanno come realizzare uno spot radiofonico efficace, contraddistinto da un taglio professionale. All’interno di questo post, vedremo come fare a centrare appieno quest’obiettivo, specialmente oggi dove con l’avvento di internet, tutto è cambiato.

Quali sono i tratti distintivi di uno sport radiofonico?

Per sapere come realizzare uno spot radiofonico efficace, urge soffermarsi sulla sua struttura, sulle caratteristiche e sulle sue notevoli potenzialità. In particolar modo, in riferimento a queste ultime, è opportuno constatare che molte volte, si tende erroneamente a considerare la pubblicità in radio come una parente povera di quella in televisione. Vero è che non ci sono le immagini visive. Tuttavia, la componente informativa, il jingle musicale orecchiabile e il tono della voce giocano un ruolo ancora più determinante. A questi fattori, infatti, spetta la funzione di descrivere il prodotto.

L’importante è farsi ascoltare

Per farsi ascoltare, il pubblicitario può ricorrere a schemi precostituiti che si sono rivelati forieri di buoni risultati nel corso degli anni oppure, in alternativa, creare soluzioni differenti, in grado di spiazzare il target, rompendo i canonici schemi. Sono sostanzialmente 3 le strutture che più vanno per la maggiore quando si tratta di realizzare uno spot radiofonico di successo. Vediamole insieme.

1. Parte creativa seguita da una chiusa di stampo istituzionale

Nella maggior parte degli spot radiofonici in Italia, la parte creativa è concentrata nella fase iniziale. Il pubblicitario cerca di catturare l’attenzione dello spettatore, ricorrendo ad una situazione poco ordinaria, fuori dal comune, dove l’ironia e i paradossi sono piuttosto evidenti. L’intento è quello di catturare l’attenzione del target, facendosi ascoltare. In seguito, subentra il ruolo dello speaker che, con il suo tono istituzionale, descrive al meglio il prodotto, il brand e le caratteristiche dell’offerta commerciale. Il tutto, supportando la parte creativa iniziale.

2. Parte creativa supportata prima da una parte istituzionale e poi da una chiusa creativa

Questa seconda modalità va ugualmente per la maggiore negli spot radiofonici. La chiusura finale, tipicamente creativa, deve essere ad alto impatto. Il cosiddetto codino può essere espresso sotto forma di frasi ironiche o sorprendenti. Da un lato, lo scopo primario è quello di rendere indimenticabile con una battuta la pubblicità radiofonica; dall’altro, invece, ci si concentra sul rilascio di un ottimo ricordo nella mente dello spettatore di turno.

3. Struttura totale

Lo stacco tra la parte creativa e la componente istituzionale non è marcato più di tanto. Le informazioni inerenti a ciò che si pubblicizza vengono inserite step by step, con l’intento di non appesantire la comunicazione.

Il ruolo del tempo

La componente tempo è di vitale importanza nella pubblicità in radio: in 30 secondi, bisogna descrivere al meglio il prodotto, il marchio o l’offerta commerciale. Trattasi di sicuro di una sfida avvincente.

Il boom dei social network

Con il boom delle reti sociali, i podcast offrono di certo importanti opportunità in termini di pubblicità radiofonica. L’abile pubblicitario è colui che sa sfruttarli al meglio. In tal senso, Spotify è una piattaforma che andrebbe seriamente considerata quando si tratta di presentare non solo uno spot radiofonico tradizionale, ma anche progetti ibridi in termini di comunicazione.
Se sei un imprenditore e desideri dare visibilità alla tua azienda, ci sono format come questo di Radio News 24 in cui sia ha la possibilità di essere intervistati e di raccontare il proprio percorso professionale

Conclusioni

In riferimento a come realizzare uno spot radiofonico efficace, c’è da registrare il fatto che l’assenza della componente visiva costituisce un’importante sfida per il pubblicitario. L’obiettivo resta quello di farsi ascoltare, distinguendosi da una concorrenza piuttosto massiccia. Chi riesce a far emergere il suo messaggio, è in grado di spuntarla e di acquisire vantaggio competitivo.