25/09/2022
Progettare la segnaletica di un punto vendita: cosa c'è da sapere

Progettare la segnaletica di un punto vendita: cosa c’è da sapere

La segnaletica è una componente fondamentale per qualsiasi tipo di attività commerciale, che molto spesso può determinare il successo o il fallimento di un punto vendita. Riuscire a implementare un utilizzo adeguato della segnaletica è un’operazione piuttosto complessa. In genere, quando si tratta di progettare un impianto di segnaletica pubblicitaria per una specifica impresa commerciale, la prima cosa da fare è tenere bene a mente la tipologia di clienti che si preferisce ingaggiare.

Ovviamente, la clientela che si cercherà di attirare dovrà essere coerente alla tipologia di consumatori che possano essere interessati a finalizzare un acquisto. In base a queste valutazioni, potranno poi essere selezionate le migliori opzioni tra le svariate tipologie di insegne promozionali disponibili sul mercato.

Insegne promozionali: come valorizzare le diverse aree di un punto vendita

Quando immaginiamo un’attività commerciale, e alle sue probabilità di generare introiti, solitamente tendiamo a porre maggiore attenzione a tutte quelle aree adibite strettamente alla vendita o alla fruizione del servizio offerto. Ma un imprenditore, se vuole assicurarsi un guadagno sul lungo termine, non può permettersi di cadere in questo tranello. È molto importante riuscire a valorizzare tutte le aree del locale, utilizzando in ogni una di esse le corrette tipologie di insegne, in quanto tutte hanno, in realtà, un potenziale impatto sul pubblico, influenzando a volte anche in maniera decisa i risultati iscritti sul bilancio aziendale.

Per prima cosa, è bene porre la dovuta attenzione all’esterno del locale. Questa area è la più delicata, in quanto rappresenta il vero e proprio biglietto da visita dell’impresa. È il mezzo di connessione tra l’interno e l’esterno, ed è il punto dove fondamentalmente avviene la prima comunicazione con i potenziali clienti. Di fatto, curare la segnaletica esposta all’esterno del locale, le vetrine e l’insegna principale, vuol dire prendersi cura del rapporto che fin da subito verrà ad instaurarsi con il pubblico. È molto importante, quindi, che tutto sia esposto nella maniera migliore, in modo non solo da aumentare le probabilità che il cliente decida di entrare, ma anche per predisporlo fin da subito alla finalizzazione dell’acquisto.

Altro aspetto fondamentale è costituito dalla segnaletica esposta all’interno del locale. In questo caso, parliamo di installazioni più o meno complesse, che possono svolgere un ruolo principalmente informativo così come invece essere predisposte in modo da alimentare una certa atmosfera. In genere, la segnaletica predisposta agli interni è progettata in modo da risultare non ingombrante, e facile da spostare. In questo modo sarà sempre possibile ristrutturare i reparti del locale a seconda delle esigenze del momento.

Se desideri saperne di più sull’argomento, o piuttosto sei interessato all’acquisto di un’insegna segnaletica, puoi dare un’occhiata sul sito www.pubblilight.it, dove potrà trovare consigli utili sull’argomento oltre che informazioni sui migliori modelli da acquistare. Anche se sembra un aspetto di secondaria importanza, la segnaletica e le insegne predisposte all’interno di un locale possono essere molto importanti, e sono in fin dei conti i mezzi principali grazie ai quali è possibile orientare il cliente al reparto o al servizio di suo interesse. Di non secondaria importanza, inoltre, le insegne possono essere un mezzo comunicativo molto potente, in grado di impattare enormemente sulle emozioni del cliente e dunque di influenzare la piacevolezza da esso percepita all’interno della nostra attività.

Tutte le tipologie di insegne pubblicitarie e commerciali

Per quanto possa sembrare semplice, in realtà il mondo delle insegne è ricco di sfaccettature e differenziazioni che è bene considerare quando poi si vanno a adoperare delle scelte.

In genere, quando parliamo di insegne per negozi, o altre tipologie di attività commerciali, le insegne luminose sono tra le più spesso impiegate. Le insegne pubblicitaria con l’illuminazione a LED sono particolarmente apprezzate dai commercianti di ogni settore perché consente una comunicazione spesso più chiara con il cliente, soprattutto durante le ore serali.

È di fondamentale importanza assicurarsi che la qualità dei LED utilizzati sia idonea specificatamente all’illuminazione degli ambienti esterni. È assolutamente consigliabile assicurarsi che non venga utilizzata la tecnologia a neon, in quanto questa consuma molto di più e spesso risulta molto più facile ad incorrere in malfunzionamenti e danneggiamenti.

Per chiunque voglia invece risparmiare sulla segnaletica, è invece consigliabile optare per un’insegna non luminosa. In questo caso, è però di fondamentale importanza assicurarsi che l’esterno dell’attività commerciale risulti ben illuminato, in modo da permettere la visibilità dell’insegna anche nelle ore serali.

Per quanto riguarda i materiali, di particolare pregio è senz’altro il plexiglass. Questo materiale è in grado di valorizzare nel migliore dei modi l’impianto grafico dell’insegna, in particolar modo poi se esso prevede l’utilizzo di lettere spessorate.

L’alluminio è un’altra opzione, sempre più apprezzata ed utilizzata nel campo della segnaletica pubblicitaria. In modalità laminato è soventemente impiegato per la realizzazione di insegne esterne. Le insegne in alluminio meno raffinate, invece, vengono molto spesso impiegate per la realizzazione di cartelli informativi e segnaletiche di vario tipo da impiegare negli interni.

La segnaletica è il principale mezzo comunicativo con i potenziali clienti, il veicolo più immediato per comunicare la filosofia di lavoro e la visione aziendale. È dunque molto importante che essa sia realizzata in modo da rendere subito chiara la natura dei beni venduti o del servizio erogato, e che riesca a suscitare un’impressione di professionalità e affidabilità alla prima occhiata.