Tecnologie

OPPO presenta ufficialmente ColorOS 11: ecco tutte le novità

OPPO presenta ufficialmente ColorOS 11 ecco tutte le novità

Vi chiedete perché OPPO ha lanciato ColorOS 11 invece di ColorOS 8? Ebbene, l’azienda ha deciso di saltare alcuni numeri e di passare direttamente a ColorOS 11 per allinearsi maggiormente all’ultima versione di Android, ovvero Android 11. OPPO sta anche lavorando a stretto contatto con Google per migliorare la sua pelle di overlay e il suo programma di distribuzione.

L’implementazione dell’aggiornamento di ColorOS 11 coprirà più di 28 modelli di smartphone, tra cui le serie Find, Reno, F, K e A.

OPPO ha fatto un significativo balzo in avanti sul fronte del design all’inizio dello scorso anno con il lancio del ColorOS 7 overlay. L’azienda sta costruendo su questo modello e si sta avvicinando alla commercializzazione di Android con ColorOS 11. La maggior parte degli elementi dell’interfaccia utente rimangono esattamente gli stessi per l’overlay di quest’anno, con importanti miglioramenti nella velocità di animazione e nella personalizzazione. ColorOS 11 semplifica la personalizzazione della schermata iniziale e delle icone, dandovi la possibilità di scegliere “tra 10 colori in 5 diversi temi” sul vostro dispositivo OPPO.

Vedrete anche piccole modifiche all’interfaccia utente in tutta l’esperienza di ColorOS 11, in particolare il cassetto dell’applicazione e la tinta di notifica. Quest’anno l’overlay introduce l’UI First 2.0, che riduce l’offset e migliora il tasso di risposta del 32%”, spiega OPPO.

Questo è uno dei maggiori miglioramenti per gli appassionati della modalità dark. ColorOS 11 vi permetterà di scegliere tra tre diverse tonalità di modalità scura: enhanced (nero puro), medium e confortevole (grigio chiaro). Questo vi aiuterà a liberarvi della fatica che si verifica quando si passa da un tema puramente oscuro a uno più chiaro. Ora si può provare qualcosa di intermedio, che è molto apprezzato.

Display personalizzabile Always-on

OPPO offre già una miriade di opzioni di stile per la modalità Always-on Display. Ma con l’aggiornamento di ColorOS 11, ora è possibile progettare da zero i propri modelli di display Always-on Display. La sovrapposizione mostra una tela nera e si può progettare il proprio modello Always-on Display.

Lo stesso vale per la personalizzazione dello sfondo in ColorOS 11. Ora è possibile scaricare un’immagine, che il software analizzerà per colori e stili, e quindi presentare una collezione di sfondi generati utilizzando la stessa immagine. Questa funzione è accessibile dall’opzione “Crea sfondo” nell’applicazione Foto di ColorOS 11.

FlexDrop

Con FlexDrop, OPPO ha implementato una caratteristica simile alla finestra fluttuante di MIUI 12 in ColorOS 11. Consente diaprire un’applicazione in una piccola finestra visibilerispetto ad altre applicazioni, permettendo di eseguire più attività contemporaneamente in modo più efficiente. Questa è una finestra globale “picture-in-picture”, che è abilitata di default e permette di passare da un’applicazione all’altra senza problemi. FlexDrop supporta anche una modalità mini finestra, rendendola una finestra fluttuante clonata da un lato all’altro.

Spazio di gioco

Anche la funzione Game Space di ColorOS 7 è stata migliorata con questa iterazione. L’aggiunta più importante sarà la modalità immersiva, che non solo blocca gli allarmi, le chiamate in arrivo, i messaggi e tutte le altre notifiche push. Le impostazioni rapide, la disabilitazione automatica dello schermo, i gesti di navigazione e qualsiasi altra cosa che potrebbe disturbare la vostra esperienza di gioco saranno bloccati quando la modalità immersiva sarà attivata.

Rilassati

OPPO Relax è stato presentato l’anno scorso per offrire suoni rilassanti che possono aiutare gli utenti a rilassarsi e a superare lo stress o l’ansia. Il soprabito ColorOS 11 fornisce un’esperienza Relax 2.0 aggiornata che permette agli utenti di creare il proprio rumore bianco. È possibile scegliere tra una selezione di suoni ambientali, come la spiaggia, la pioggia e altro ancora. L’azienda ha anche aggiunto una sezione “Suoni delle città” per aiutare gli utenti a scoprire e a riconnettersi con i suoni che li circondano.

Traduzione con tre dita

Gli utenti di ColorOS 7 avrebbero già familiarità con il gesto delle tre dita che permette di scattare una schermata parziale. Si tratta di una funzionalità molto utile che è stata integrata in Google Translation (da Google Lens) per consentire agli utenti di tradurre il testo al volo. Tutto quello che dovete fare ora è fare uno screenshot parziale e cliccare sul pulsante “Traduci” per vedere il testo in una lingua adatta a voi. Questa funzione è accessibile anche dalla barra laterale intelligente e affidabile.

Inoltre, ColorOS 11 porta alcuni dei miglioramenti chiave introdotti in Android 11. Queste sono le nuove protezioni della privacy introdotte, tra cui l’autorizzazione una tantum, il reset automatico e la memorizzazione limitata per le applicazioni. Troverete anche la funzione “Share Nearby” per facilitare lo scambio di file tra dispositivi Android, il supporto per le bolle vocali e i comandi per i dispositivi collegati accessibili dal menu di alimentazione.

Quindi sì, ColorOS 11 è un perfezionamento rispetto al precedente ColorOS 7. Potrebbe non portare una serie di modifiche all’interfaccia utente, ma gli aggiornamenti di cui sopra sono significativi e saranno distribuiti su più di 28 smartphone OPPO nei prossimi mesi.