03/02/2023
Corso Muletti le norme e c'è da sapere

Corso Muletti le norme e c’è da sapere

Corso per carrelli elevatori: normative e che cosa bisogna sapere

I carrelli elevatori sono particolari strumenti impiegati in moltissimi settori differenti. Tuttavia, per poterli utilizzare nel modo corretto e in totale sicurezza, è fondamentale frequentare un corso per condurli. Così facendo è possibile diventare carrellista, acquisendo di conseguenza tutte le fondamentali conoscenze utili al fine di guidare i muletti all’interno di ambienti lavorativi di ogni genere mantenendo elevata l’efficienza e senza alcun tipo di problema.

Tuttavia, non tutti sono a conoscenza dei passaggi obbligati per ottenere l’abilitazione all’utilizzo dei carrelli elevatori, infatti moltissime persone conoscono soltanto il prezzo di un corso senza però sapere quale scegliere esattamente o quando si realmente necessario. Dunque, ecco una semplice guida utilissima per chiarire i punti fondamentali di questo argomento.

Seguendo i consigli e i suggerimenti riportati di seguito si potrà ottenere una visione completa della situazione e, di conseguenza, capire pienamente in che modo si diventa carrellista.

Che cosa sono i carrelli elevatori?

Innanzitutto, è importante sapere che sono esattamente i cosiddetti carrelli elevatori.
Infatti, quando si parla di questi strumenti bisogna pensare al classicissimo muletto, in quanto il carrello elevatore è quello strumento utile per il sollevamento e la movimentazione delle merci all’interno dei magazzini di stoccaggio, dei depositi e di tantissime realtà imprenditoriali differenti.

Chiaramente, il principale impiego dei carrelli elevatori è all’interno del settore logistico nonostante le numerose applicazioni possibili.
Questi veicoli dunque, nonostante siano molto diffusi, possono diventare anche decisamente pericolosi quando vengono affidati a personale non qualificato. Infatti, il guidatore di un muletto dovrà sempre prestare la massima attenzione alla sua guida poiché, diversamente, potrebbe arrecare danni a ciò che lo circonda, agli altri lavoratori o anche a se stesso.

Proprio per questo motivo, il carrellista deve essere sempre opportunamente formato in questo settore, anche al fine di scongiurare tutti i possibili incidenti sul lavoro e le conseguenze che essi possono portare.

Chi deve frequentare un corso per la conduzione dei carrelli elevatori?

Chiaramente, un corso dedicato alla guida dei carrelli elevatori dovrà essere frequentato da tutti coloro che dovranno o hanno intenzione di condurre questi mezzi da lavoro.
Infatti, come spiegato dall’ Ing. Tini docente della Rinascimento srl, ente di formazione che effettua diversi corsi per prendere il patentino muletto a Torino, secondo la normativa in vigore colui che andrà a sedersi al posto del guidatore avrà l’obbligo di essere in possesso dell’apposito patentino da carrellista. Quindi, si può affermare che il corso per imparare a guidare i muletti non sarà soltanto importante del punto di vista della sicurezza sul lavoro ma, al contrario, sarà anche obbligatorio per legge.

A tal proposito, all’interno del Decreto Legislativo 81/2008 viene inserito un vademecum riguardante proprio la sicurezza sui luoghi di lavoro.
Nel decreto, consultabile per esteso sulla Gazzetta Ufficiale, viene specificato anche che dovrà essere il datore di lavoro stesso a preoccuparsi del fatto che tutti coloro che si ritroveranno alla guida di un muletto siano regolarmente in possesso della necessaria abilitazione.

Inoltre, è importante sottolineare un ulteriore aspetto legato alla guida dei carrelli elevatori, ovvero che ogni lavoratore in possesso del patentino potrà sfruttare tale competenza a proprio vantaggio al fine di ambire a una posizione migliore all’interno della propria carriera lavorativa. Dunque, chiunque voglia avere più chance sul lavoro non dovrebbe perdere questa opportunità, soprattutto se il desiderio è quello di rientrare in un settore nel quale il carrello elevatore diventa fondamentale per svolgere ogni mansione.

Quali sono le normative che i lavoratori di questo settore devono seguire?

Per la seconda volta è di nuovo il Decreto Legislativo 81/2008 a dettare nuovamente le regole in questo caso. Infatti, è proprio il suddetto Decreto ad affermare che solamente il personale opportunamente qualificato potrà operare con i veicoli da lavoro nei quali rientrano a pieno titolo anche i carrelli elevatori. Di conseguenza, per evitare ogni possibile sanzione amministrativa e tutti i relativi pericoli per la salute dei lavoratori, chiunque sieda alla guida di un muletto dovrà aver frequentato regolarmente un apposito corso di formazione.

Sottolineare questo concetto è importante poiché qualcuno potrebbe avere la tendenza a sottovalutarlo ponendo così in essere i rischi connessi all’intera area di lavoro.

Qual è la durata e come viene suddiviso un corso di formazione per diventare carrellista

Arrivati a questo punto è giunto il momento di capire qual è la durata e come si suddivide un corso rivolto agli aspiranti carrellisti. Di solito, questi corsi specialistici vengono divisi in tre diverse parti.
La prima di queste, nonché quella più semplice e dalla minore durata, sarà quella relativa all’ambito strettamente giuridico e normativo. Questa è comunque fondamentale per imparare tutti i regolamenti che concernono le norme legali legate alla guida di un carrello elevatore.

La seconda parte sarà invece rappresentata dal modulo tecnico, ovvero la parte più sostanziosa del coro e dalla durata complessiva di circa 10 ore. Durante questo modulo sarà fondamentale apprendere quali sono le principali caratteristiche di ogni carrello elevatore, ma anche tutta la parte tecnica e teorica che riguarda questi particolari veicoli.
Oltretutto, si potranno conoscere anche numerose nozioni legate ai campi di applicazione di questi ultimi, scoprendo così in che modo è possibile utilizzarli nel migliore dei modi e sempre in totale sicurezza.

Per concludere ci sarà la parte pratica, ovvero quella in cui si proverà per la prima volta un vero carrello elevatore e nella quale si imparerà realmente a manovrarlo nel modo più consono. Nel corso di questa terza parte si potranno imparare tutte le manovre utili per movimentare le merci anche all’interno di uno spazio ristretto.

Infine, nella maggior parte dei casi, sarà necessario affrontare un test conclusivo che consiste in una valutazione utile per sapere se l’operatore è in possesso di tutte le reali conoscenze per poter guidare un muletto. Conclusa e superata la suddetta verifica si otterrà l’abilitazione come carrellista e si potrà iniziare la propria carriera lavorativa alla guida di questi mezzi e rispettando pienamente le normative in vigore.

Attestato da carrellista: per quanto tempo è valido?

Un attestato da carrellista ha una validità pari a 5 anni dal momento del conseguimento. Una volta superato questo periodo di tempo la certificazione dovrà essere necessariamente rinnovata. Per farlo sarà sufficiente seguire un semplice corso di aggiornamento dalla durata minima di 5 ore per riottenere il patentino per ulteriori 5 anni di validità.

A chi bisogna rivolgersi per seguire un corso dedicato ai carrelli elevatori

Una volta compresa l’importanza di un patentino per poter condurre un carrello elevatore è fondamentale rivolgersi solamente a enti di formazione in grado di offrire la massima competenza in questo settore. Infatti, soltanto così si potrà ottenere la formazione più adeguata e risultare così abilitati per la conduzione dei muletti all’interno degli ambienti lavorativi più disparati.

In conclusione, giunti a questo punto si conosceranno tutte le informazioni più importanti riguardanti i carrelli elevatori e su tutto quello che serve per poterli guidare in sicurezza e a norma di legge. Di conseguenza non resterà altro da fare che scegliere l’istituto più indicato per conseguire l’apposita abilitazione.

Per completezza è possibile anche approfondire la normativa in vigore consultando direttamente il Decreto Legislativo 81/2008 disponibile sulla Gazzetta Ufficiale: a questo link https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2008/04/30/008G0104/sg